Formazione

Quando

III Corso Compliance Monitoring Reg. UE 139/2014

18/03/2019 - 20/03/2019

09.00 - 17.30
Dove

III Corso Compliance Monitoring Reg. UE 139/2014

Fiumicino, Mercure hotel
Moduli
Modulo_di_iscrizione_Corso_CM_Base
Coordinatore
Stanislao Lancia
Dottore in Sociologia, lavora in IFSC dal 2001. Dal 2008 ne è il Tesoriere.
E-mail: Stanislao.Lancia@itafsc.org
Tel.: 06.97155505
Mob.: 348.7926043
Relatori
III Corso Compliance Monitoring Reg. UE 139/2014
Costi
Il costo del corso è di €800,00 + IVA per i partecipanti provenienti da società associate all’IFSC e di €1.200,00 + IVA per i partecipanti esterni. La retta comprende il materiale didattico e il pranzo. Il pagamento dovrà avvenire entro il venerdì precedente al corso mediante bonifico bancario intestato a: Italian Flight Safety Committee
Banca Intesa San Paolo.
IBAN: IT56 G030 6905 0936 1531 9718 533

Introduzione

Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014 
Nell’ultimo decennio, l’intenzione di migliorare costantemente la sicurezza del trasporto aereo ha determinato lo sviluppo di un articolato impianto normativo che ha reso cogente, per le organizzazioni aeronautiche, la prescrizione, attuazione e mantenimento di un sistema di gestione che includa, tra gli altri, un sistema fondato sulla conformità ai requisiti (compliance-based) ed uno basato sugli indicatori di prestazione di sicurezza (performance based). Infatti, l’evoluzione della normativa comunitaria (Regolamenti UE n. 1139/2018 e n.139/2014) ed internazionale (ICAO. Doc. 9859 - Annex 19) ha, da una parte, reso cogente l’implementazione di un SMS per le organizzazioni aeronautiche, dall’altra ha ribadito l’obbligo di attuazione di un sistema di conformità, introducendo due novità: la prima di tipo formale (viene introdotto il concetto di “compliance monitoring” rispetto a quello di “quality system”); la seconda di tipo sostanziale (l’attività di compliance monitoring è estesa anche ai gestori aeroportuali). In virtù di ciò, ai fini della corretta e puntuale implementazione delle succitate disposizioni, l’Italian Flight Safety Committee ha ritenuto utile organizzare, a beneficio delle società di gestione aeroportuale, un “Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014”.

Obiettivi

Il “Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014” si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze degli standard internazionali per determinare i requisiti per i sistemi di gestione della compliance, nonché fornire gli strumenti necessari per la pianificazione e l’esecuzione degli audit interni sulle procedure e i processi del sistema di gestione dell’aeroporto. 

Programma

  • Sistemi di Qualita’: Il Sistema Qualita’ ISO - Il Sistema Qualita’ EU/EASA - Programma interno di verifica conformità - Programma esterno di sorveglianza;
  • Audit: Definizioni - Tipologie - Fasi - Strumenti e tecniche di auditing - Audit VS Safety Audit - Testimonianza professionale;
  • Casi studio ed esercitazioni: Esempio audit di sistema (audit sul Safety Management System) - Esempio audit di processo (audit su procedure del Manuale d’Aeroporto) - Esempio audit di prodotto (audit su infrastrutture aeroportuali) - Esercitazioni.

A chi è rivolto

Il “Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014” è destinato al compliance monitoring manager, al compliance monitoring staff, al safety manager e a tutto il personale aeroportuale impegnato nell’attività di verifica delle conformità.

Metodologia

Il “Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014” è di 3 giorni, per 24 ore di attività d’aula. Ogni ora d’insegnamento è di 60 minuti. I moduli didattici sono strutturati in modo da prevedere, parallelamente alla materia oggetto d’insegnamento, delle applicazioni pratiche dei concetti esposti attraverso casi studio ed esercitazioni, ciò al fine di giungere ad una corretta integrazione tra teoria e pratica. 

Requisiti

Il “Corso Compliance Monitoring Reg. UE n.139/2014” è riservato a professionisti operanti nell’industria aeronautica che abbiamo una buona conoscenza del sistema di gestione dell’aeroporto, dei suoi processi e procedure e che abbiamo già frequentato un corso sul Regolamento UE n.139/2014. Il corso è riservato ad un massimo di 20 professionisti. La conoscenza della lingua inglese è un requisito necessario. L’ammissione avverrà in base a selezione per curriculum vitae.